Archivio

Archivio Settembre 2004

In attesa del raduno del 2 ottobre: Piviere orientale nel Delta del Po

20 Settembre 2004 2 commenti


Oggi, durante i censimenti organizzati dall’Asoer nella Riserva Naturale delle Isole della Sacca di Gorino (Fe), è stato osservato da Menotti Passarella, Alessio Farioli, Paolo Gallerani, Leo Golinucci e Luisella Fontolan un Piviere orientale (Pluvialis fulva) adulto in abito invernale. Se accettata, questa costituisce la 4° segnalazione per l’Emilia-Romagna (dopo le 3 per la provincia di Ravenna del 1944, 1964 e 1970).
Riferimenti: Birding Italy sito ufficiale

Premi e cotillons il 2-3 ottobre alle giornate Birdwatching

18 Settembre 2004 Commenti chiusi


L’iniziativa, alla quale hanno già aderito una trentina di persone, ha riscosso l’interesse dell’Ente Parco del Delta e dell’agenzia di sviluppo Delta 2000, che hanno messo a disposizione dei partecipanti vario materiale, fra cui la nuovissima cartina di tutto il Delta dalla foce dell’Adige alle Saline di Cervia con tutti i riferimenti Birdwatching (la prima in assoluto di questo genere), che è stata recentemente presentata alla Fiera del Birdwatching in Inghilterra; inoltre saranno distribuite copie della Guida al Birdwatching nel Delta emiliano-romagnolo, realizzata da Bob Scott e presentata alla Fiera del BW di Comacchio nello scorso maggio.
Riferimenti: Birding Italy sito ufficiale

Menotti Passarella e Mario Pedrelli al raduno dei birders nel Delta

15 Settembre 2004 Commenti chiusi


Anche Menotti e Mario saranno presenti al raduno Birdwatching fra la Laguna di Venezia ed il Delta del Po in programma il 2 ed il 3 ottobre 2004. Menotti ama condividere la sua passione per il birdwatching con tutti ed ovunque. E? nato in Emilia-Romagna ed ha accompagnato in escursione nel Delta del Po, nella Laguna di Venezia e nei Colli Euganei molti gruppi ed individuali. La sua esperienza ventennale di birdwatching nell?Italia nord-orientale gli ha permesso di acquisire una conoscenza approfondita sui luoghi dove gli uccelli si radunano, nidificano, si nutrono e si rifugiano. Conosce anche altri aspetti sulla fauna e sulla flora, ed la sua passione relativamente ai fatti naturali è contagiosa e garantisce giornate entusiasmanti e divertenti sul campo. Menotti parla Inglese, Francese, un po? di Tedesco e Spagnolo. Egli ha acquisito una grande esperienza sugli uccelli dell?Italia nord-orientale, scoprendo nuove specie nidificanti per la zona, fra cui Airone guardabuoi e Cicogna bianca, nonché diverse rarità, fra cui Locustella fluviatile e Gavina americana, prime per l?Italia, e Gabbiano d?Islanda e Gabbiano di Sabine, entrambi terze segnalazioni per il Paese. Ha scritto oltre 50 pubblicazioni ed è co-autore della Checklist degli uccelli dell?Emilia-Romagna, nonché membro della COI (Commissione Ornitologica Italiana) in seno al CISO (Centro Italiano Studi Ornitologici). E? stato uno fra i primi a praticare il digiscoping ed è anche il fondatore della prima mailing list italiana sul digiscoping. E’ stato fra i fondatori dell’Associazione Ebn Italia, ed attualmente dirige la propria ditta di turismo naturalistico “Aster” ed è il fondatore di “Birding Italy”, sito internet sul birdwatching in Italia. Mario è invece attivissimo birdwatchers e protezionista della sezione Lipu di Parma, ed ha al suo attivo numerosi viaggi in Italia e all’estero. Una delle sue passioni sono le diverse specie di Strolaghe, che ha osservato in varie località in giro per il mondo.

Riferimenti: L’ultimo bird report di Mario Pedrelli dall’Ungheria

Anche Michele Mendi al raduno Birdwatchers il 2 ottobre nel Delta

15 Settembre 2004 2 commenti


Michele è nato a Parma nel 1974 dove vive e lavora. Birdwatcher e protezionista, è delegato della LIPU della Provincia di Parma. Dai primi anni ’90 si dedica con passione alla fotografia naturalistica, avendo all’attivo diverse pubblicazioni su libri e riviste. Alcune sue pregevoli foto sono inserite nelle pagine dei siti Cuneo Birding e Birding Italy. Per informazioni su programma, costi ed iscrizioni al raduno ci si può mettere in contatto con la Lipu di Parma, all’indirizzo email: m.mendi@libero.it oppure si possono utilizzare i contatti accessibili attraverso questo blog. Fenicotteri, Aironi, Spatole, Anatre, Sterne e Gabbiani saranno i protagonisti di questa due giorni.

Riferimenti: Alcune foto di Michele: Civetta, Picchio e Tarabusino

Hans Larsson in Italia il 2 e 3 ottobre nel Delta alle giornate Birdwatching

15 Settembre 2004 Commenti chiusi


A sette anni Hans era molto interessato alla natura, ed allevava fagiani nel suo giardino a Skivarp, in Svezia. Alla stessa età disegnava uccelli traendo ispirazione dal libro di Lars Jonsson ” Fåglar i naturen” (1980) e regalava i disegni agli amici. “Andare lontano per trovare una determinata specie non è niente per me” egli ha detto. Ha vinto con facilità nel 1994 l’edizione del concorso svedese di pittura ornitologica organizzato dalla rivista Vår Fågelvärld. Ha pubblicato, con Klaus Malling Olsen, tre splendide guide da campo: Terns of Europe and North America(1995), Skuas and Jaegers (1997) e Gulls (2004). Ha illustrato inoltre vari articoli identificativi su famose riviste di ornitologia. Nella primavera del 2004 è stato prestigioso ospite della Lipu allo stand presso la Fiera Internazionale del Birdwatching di Comacchio, riscuotendo grande successo disegnando uccelli in estemporanea per i visitatori.

Riferimenti: Porta i suoi libri Terns e Jaegers ed Hans te li firma

2-3 ottobre: Birdwatching con Andrea Corso nel Delta del Po

15 Settembre 2004 Commenti chiusi


All’evento del 2 e 3 ottobre, la giornata mondiale del Birdwatching organizzata in Italia dalla Lipu, nel Delta del Po sarà presente, fra gli altri, anche Andrea Corso. Andrea è birdwatcher praticamente da quando è nato. E’ autore di circa 250 pubblicazioni, su riviste sia italiane che straniere, fra cui Birding World, Dutch Birding, Alula, Birdwatch e Ornithos. Da oltre 10 anni organizza il survey internazionale sulla migrazione dei rapaci nello Stretto di Messina. Ha scoperto nuove specie sia per l’Italia che per Cipro e Israele. E’ il birdwatcher italiano che ha visto più specie in assoluto: 380 in Italia e 490 nel paleartico Occidentale, alla data del 2003. Un ottima occasione per esserci e imparare qualche cosa: Andrea è molto disponibile, e dà il meglio di se quando preatica questa attività in gruppo. Per informazioni su programma, costi ed iscrizioni ci si può mettere in contatto con la Lipu di Parma, all’indirizzo email: m.mendi@libero.it oppure si possono utilizzare i contatti accessibili attraverso questo blog. Fenicotteri, Aironi, Spatole, Anatre, Sterne e Gabbiani saranno i protagonisti di questa due giorni.

Riferimenti: Birding Italy sito ufficiale

2-3 ottobre, giornate del Birdwatching in Laguna e nel Delta del Po

14 Settembre 2004 Commenti chiusi


Il 2 ottobre la Lipu di Parma organizza, in occasione delle giornate mondiali del Birdwatching, una due giorni fra la Laguna di Venezia ed il Delta del Po. Il primo giorno, in mattinata, con una motonave si percorrerà il canale del Cornio che costeggia le valli da pesca del Cornio e dell’Averto, e lungo il quale sarà possibile osservare numerose specie di uccelli; quindi, usciti dal Cornio, si potranno vedere il casone di caccia di Valle Zappa e, poco più avanti, l’antica torre della Padovana di Valle Figheri. Da qui si giungerà ai ruderi dei casoni delle Prime Poste e dei Millecampi, costruiti su due isolotti appena emergenti dall’acqua. Nel pomeriggio trasferimento nel Delta veneto per una sessione di birdwatching e digiscoping nel cuore delle zone umide del Po di Maistra: ospite d’eccezione, il raro Marangone minore, che nel 2003 in quelle zone ha raggiunto la cifra record di oltre 1.000 individui. La sera meeting presso Mesola con cena sociale e proiezione di diapositive sull’avifauna. Il giorno seguente il programma prevede l’escursione nel Parco emiliano-romagnolo, lungo un itinerario che toccherà Valle Bertuzzi, la Salina di Comacchio, Valle Zavelea, Boscoforte e Valli di Comacchio, per finire presso la torre di Valle Mandriole. Il tutto sotto l’insegna dell’osservazione degli uccelli, del birdwatching, del digiscoping (fotografia degli uccelli con fotocamera digitale e cannocchiale) e del disegno naturalistico: sarà ospite e partecipante anche lo svedese Hans Larsson, uno dei migliori disegnatori di avifauna del mondo. Per informazioni sui costi ed iscrizioni ci si può mettere in contatto con la Lipu di Parma, all’indirizzo email: m.mendi@libero.it oppure utilizzare i contatti accessibili attraverso questo blog. Sarà possibile partecipare anche a singole escursioni (si pagheranno solo: barca, cena e pernottamento). Fenicotteri, Aironi, Spatole, Anatre, Sterne e Gabbiani saranno i protagonisti di questa due giorni.

Riferimenti: Vedi l’itinerario in motonave nella Laguna di Venezia

Ibis eremiti per due giorni nel Delta del Po

11 Settembre 2004 Commenti chiusi


Giunti il 10 settembre a Spiaggia Romea, presso Valle Bertuzzi, gli 8 Ibis eremiti nati nel 2004 in vari zoo centro-europei ed allevati in Austria con lo scopo di ricreare una popolazione nidificante, rimarranno in loco per almeno due giorni. Si leveranno in volo domenica 12 in mattinata alla volta del Lido di Classe, da cui poi ripartiranno per seguire la costa fino a Rimini, quindi risaliranno la valle del Marecchia verso gli Appennini. Degli 8 individui, solo 1 è una femmina.
Riferimenti: Sito ufficiale del progetto "Ibis eremiti"

Ibis eremiti in vista del Delta del Po !

9 Settembre 2004 Commenti chiusi


Dopo la partenza da Palazzolo dello Stella, e l’arrivo al Lido di Venezia in data 9 settembre così come avvenne nel 2003, domani 10 settembre gli Ibis ripartiranno verso le ore 8,00 alla volta di Spiaggia Romea, tra Lido di Volano e Lido delle Nazioni, passando sopra l’oasi di Ca’ Roman (Ve), Chioggia (Ve), Porto Viro (Ro) e Mesola (Fe), come al solito al seguito di un aereo ultraleggero. Nel 2003 questa tappa non venne rispettata a causa di un guasto al mezzo volante. L’arrivo nel Delta del Po è previsto per le ore 13,00. Nella foto di Stefano Castelli, l’atterraggio degli Ibis eremiti al Lido di Venezia nel 2003.

Riferimenti: Sito ufficiale del progetto "Ibis eremita"

600 falchi adesivi per salvare gli uccelli

9 Settembre 2004 2 commenti


600 SAGOME ANTICOLLISIONE INSTALLATE SULLE STRADE TRA FORLI E CESENA.
PROGETTO LIPU E ANAS PER SALVARE GLI UCCELLI DALL?IMPATTO CONTRO I PANNELLI ANTIRUMORE – Proteggono dal rumore le persone, ma sono una barriera invalicabile, e quasi sempre fatale, per gli uccelli. Ora, grazie a un progetto di ANAS ? Compartimento della Viabilità per l’Emilia Romagna – e LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), 600 sagome scure adesive a forma di falco in volo, installate nei giorni scorsi lungo le Strade Statali SS9 ?Emilia? e SS 16 ?Adriatica? in provincia di Forlì-Cesena, fungeranno da angeli custodi per decine di specie di uccelli.
Questi ultimi, infatti, non sono in grado di percepire l?ostacolo e quasi sempre si schiantano con esiti mortali contro i pannelli trasparenti fonoassorbenti collocati lungo strade, autostrade e ferrovie. “La soluzione più efficace a questo problema ? spiega Marco Dinetti, Responsabile Ecologia Urbana LIPU e coordinatore del progetto con l?Anas – è quella di applicare sui pannelli fonoassorbenti delle ?sagome anticollisione volatili? adesive a forma di falco. In questo modo gli uccelli percepiscono l?ostacolo e cambiano la traiettoria di volo, evitando l?impatto. Si tratta di una soluzione che presenta numerosi vantaggi, perché non pregiudica la funzionalità delle strutture, è valida sotto il profilo estetico, relativamente economica e di rapida esecuzione”.
Nei prossimi mesi altre sagome anticollisione verranno installate su strade e superstrade della Regione Emilia-Romagna, come per esempio sulla via Emilia in provincia di Bologna e le tangenziali di Reggio Emilia e Modena. “Oltre che contribuire alla salvaguardia degli uccelli ? conclude Dinetti ? tali interventi portano a positivi ritorni di immagine sia nei confronti dei residenti che verso i numerosi turisti italiani e stranieri che attraversano le nostre strade”.

Riferimenti: Birding Italy sito ufficiale